Evensi - The events search engine

VersoArte – “Doubt” di Carsten Holler

14 aprile 2016 presso verso libri a Milan.

tracking.php?code=ZYly9MTvStIkOrgIgKdBNx

Verso incontra l’Arte, con un ciclo di incontri realizzati con la preziosa collaborazione di lookaroundart.

Terzo e ultimo incontro sulla mostra milanese “Doubt” di Carsten Holler, dal 7 aprile al 31 luglio al Pirelli HangarBicocca

Carsten Höller in questa mostra esplora e trasforma lo spazio espositivo, con installazioni e sculture che sfidano la percezione dello spettatore e che mettono in discussione l’idea stessa di arte. Si lascia qualche certezza e si esce con gli occhi pieni di meraviglia.

Incontro a pagamento.
Per info: 02 83 75 648
oppure verso@libreriaverso.com

Indirizzo: Corso di Porta Ticinese, 40, Milan
VersoArte - "Doubt" di Carsten Holler

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Margherita Del Favero – Natural Bronze Collection

13 aprile 2016 presso Galleria Rubin a Milan.

tracking.php?code=T8ObfLlZ57sWC8JOBqX51W

NATURAL BRONZE COLLECTION si inserisce all’interno della programmazione di 5Vie Art+Design, il progetto culturale e di marketing territoriale per rilanciare il centro storico di Milano promuovendone il patrimonio e le arti artigianali di altissimo valore qualitativo.

Bronzo, Arte e Natura saranno protagonisti dell’esposizione Natural Bronze Collection.

Il bronzo e le sue fusioni, per interpretare il fascino del bosco.
I grandi vasi, le ciotole e i vassoi dell’architetto Margherita del Favero sono sculture d’estetica organica. Pezzi unici che raccontano trame tortuose, come quella del legno e delle sue venature.
Alcune ciotole sono sospese come sui rami del bosco ideale da cui provengono. Vasi e vassoi sembrano nascere direttamente da tronchi e rami. Un universo di oggetti materici, creati attraverso l’antica tecnica della fusione in cera persa, con l’altissima esecuzione della Fonderia Artistica Battaglia.
E’ proprio l’alternarsi delle superfici ruvide con quelle perfettamente levigate a muovere l’ipnosi della Bronze Forest: spaccature e striature si accompagnano alle luci dorate delle superfici a contrasto, in un armonico circolo, cesellato ad arte.
La luce del bronzo vira tra ruvido e lucido nelle singole sculture, firmate anche da giochi di patine e bordi frastagliati. Sono in studio, le sorprese cromatiche: i colpi di colore con cui Margherita del Favero proseguirà il sentiero, della Bronze Forest che sarà.

Indirizzo: via Santa Marta 10, Milano, Milan
Margherita Del Favero - Natural Bronze Collection

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

BRUNCH Ugo la Pietra Cinque verdi urbani a cura di Alberto Zanchetta

10 aprile 2016 presso Galleria Bianconi a Milan.

tracking.php?code=h1kzM1GqfFKgq0BS2q1tve

In occasione di Miart 2016
Brunch: domenica 10 aprile 2016, ore 11.00 – 15.00
04 aprile 2016 – 04 maggio 2016
Galleria Bianconi, Via Lecco 20 – 20124 Milano

In occasione di Miart 2016, lunedì 4 aprile la Galleria Bianconi inaugura la mostra personale di UGO LA PIETRA dal titolo Cinque verdi urbani. Articolata in un ricco repertorio di dipinti, disegni, fotomontaggi e sculture in ceramica, l’esposizione è una sorta di summa summarum sul tema del verde urbano, domestico ed extraurbano che l’autore ha sviluppato dal 1980 al 2016.
Fin dai primi anni Ottanta, Ugo La Pietra ha concentrato una buona parte del suo lavoro di ricerca nel tentativo di coniugare la concettualità – che aveva contraddistinto il suo percorso nel ventennio Sessanta/Settanta – con la crescita di un sempre maggiore sviluppo della spettacolarità. Negli ultimi trent’anni il suo approccio tecno-poetico è infatti caratterizzato da queste due categorie che prendono a modello il “giardino del Settecento”, a volte in modo diretto ma più spesso come riferimento ideale, in quanto «luogo per una piacevole sosta (spettacolarità) e per la contemplazione (concettualità)».
Tenendo fede al suo impegno di operare al di fuori della logica dei sistemi prestabiliti, nel 1985 Ugo La Pietra è arrivato a concepire Il giardino delle delizie, proposizione che si confronta oggi con un’interpretazione critica e radicale del verde urbano presente nelle nostre città. Per esempio, il suo Bosco in città si pone come valida alternativa al “giardino verticale”, mentre gli Orti urbani sono un invito a coltivare i tanti spazi disponibili nei centri abitati; anche nei suoi Erbari e nei Transgenici affiora la volontà di trovare soluzioni progettuali imprevedibili ma sempre plausibili nei confronti del paesaggio metropolitano.
I cinque verdi urbani individuati dall’autore corrispondono alle serie Colti dal mio giardino (verde numero uno), Erbario: libri aperti (verde numero due), Orti urbani / bosco in città (verde numero tre), Il giardino delle delizie (verde numero quattro), Transgenici (verde numero cinque). Ogni serie corrisponde ad altrettante esplorazioni/riflessioni sul verde con cui l’autore intende tracciare una geografia di luoghi da lui stesso osservati e descritti con proverbiale eleganza e ironia. Si tratta di realtà fisiche riproposte attraverso segni e sperimentazioni che superano la ricerca della dimensione puramente estetica per denunciare una società che dovrebbe imparare ad abitare con il verde.

Artista, architetto, designer, Ugo La Pietra è nato nel 1938 a Bussi sul Tirino (Pescara). Dal 1962 ha sviluppato un’attività tendente alla chiarificazione e definizione del rapporto individuo-ambiente. All’inizio di questo processo di lavoro ha realizzato strumenti di conoscenza (modelli di comprensione) tendenti a trasformare il tradizionale rapporto opera-spettatore. Ha esercitato dentro e fuori le discipline dichiarandosi sempre “ricercatore nelle arti visive”. Con le sue ricerche ha attraversato diverse correnti artistiche (“arte segnica”, “arte concettuale”, “arte ambientale”, “arte nel sociale”, “narrative art”, “cine-ma d’artista”, “nuova scrittura”, “extra media”, “neo-eclettismo”, “architettura e design radi-cale”). Ha comunicato e divulgato il suo pensiero e le sue esperienze attraverso una intensa attività didattica ed editoriale. Si è fatto promotore di gruppi di ricerca (Gruppo del Cenobio, Gruppo La Lepre Lunare, Gruppo Design Radicale, Global Tools, Cooperativa Maroncelli, Fabbrica di Comunicazione, Libero Laboratorio) e di attività espositive che hanno coinvolto un grandissimo numero di artisti, architetti e designers.

In occasione di Miart 2016, la Galleria Bianconi organizzerà domenica 10 aprile, un brunch, dalle ore 11.00 – 15.00 e opererà un apertura straordinaria da giovedì 7 aprile a domenica 10 aprile dalle 10.00 alle 19.00.

UGO LA PIETRA
Cinque verdi urbani
a cura di Alberto Zanchetta

Mostra 04 aprile 2016 – 04 maggio 2016
Lun–Ven. 10.30–13.00, 14.30–19.00
Sabato su appuntamento

In occasione di Miart 2016
brunch: domenica 10 aprile 2016, ore 11.00 – 15.00
apertura straordinaria: da Giovedi 07 aprie a domenica 10, ore 10.00 -19.00

Galleria Bianconi
Via Lecco 20, 20124 Milano
Tel. +39 02 22228336
info@galleriabianconi.com
press@galleriabianconi.com
www.galleriabianconi.com

Indirizzo: via Lecco 20, Milan
BRUNCH Ugo la Pietra Cinque verdi urbani a cura di Alberto Zanchetta

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

CALEIDOSCOPI di Paolo Delle Monache e Benoit Felici

12 aprile 2016 presso Studio Museo Francesco Messina a Milan.

tracking.php?code=lpCH31MexmTbjDyUdtMn4K

Martedì 12 aprile 2016, alle ore 18.00, inaugura presso lo Studio Museo Francesco Messina la mostra Caleidoscopi di Paolo Delle Monache e Benoit Felici.

In Caleidoscopi, attraverso la ricerca sperimentale che unisce due discipline quali scultura e videoproiezioni, gli autori – Paolo Delle Monache, scultore, e Benoit Felici, regista – intendono fornire una chiave di lettura della contemporaneità, rappresentando l’indefinibile, il sogno.
Le sculture di Paolo Delle Monache e i filmati di Benoit Felici, sovrapponendosi, diventano infatti contenuto e contenitore uno dell’altra, in un reciproco rinfrangersi e completarsi nella composizione di un’apparente frammentazione di segni e di codici.

La collaborazione dei due artisti è espressione di una ricerca condotta nella direzione del superamento dei limiti della statuaria – del gigantismo del monumento che pretende di risolvere l’opera esaltando la tridimensionalità dell’oggetto – a favore di una ricerca espressiva che introduce nella scultura la variabile tempo, permeandola del flusso delle immagini del cinema.

Benoit Felici proietta sulle opere di Paolo Delle Monache le sue immagini moltiplicando, in questo felice incontro, i livelli di lettura e rendendo la scultura permeabile a una fonte luminosa esterna e complessa come quella della proiezione cinematografica.
Lavorando in perfetto equilibrio, i due artisti investono pertanto l’opera d’arte di una quarta dimensione, quella del tempo, trasformando la scultura in un caleidoscopio, strumento di diffusione di luce e ombra.

Presentata all’interno del palinsesto “Ritorni al futuro”, la mostra è l’ultima tappa del palinsesto “I giovani maestri” che ha visto lo spazio dello Studio Museo Francesco Messina impegnato nella riflessione intorno al tema, attuale, del rapporto della scultura con il contesto urbano.

Indirizzo: Via San Sisto, 4, Milan
CALEIDOSCOPI di Paolo Delle Monache e Benoit Felici

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

LA.TE Out Design _ Press Day

14 aprile 2016 presso La.Te Show Room Corso San Gottardo 22 Milano a Milan.

tracking.php?code=RPlG9MDVDKma2VxFAlNxRK

LA.TE_OUT DESIGN _ PRESS DAY

In occasione della Design Week LA.TE è lieta di invitarvi alla presentazione OUT DESIGN: una fusione di mondi dell’arte contemporanea, una sinergia unica tra Talenti della moda emergente italiana, artisti cittadini del mondo e tradizioni di sculture in ceramica vietrese.
Un Press Day dedicato ai Designer LA.TE.

COCKTAIL _ DJSET
17:30 _ 22:00
Corso San Gottardo, 22
Milano

ARTISTS:
_ Raul33 _
Raul è un artista nato a Pescara (1980), cittadino del mondo, lavora tra Pescara, Londra e Miami.
“Gesto” è l’elemento chiave delle opere di Raul.
Iistinto, velocità, colore, striature appassionati, abbracci delle pennellate. Tutto corrisponde ad un gesto che si ottiene sempre immediato, caldo, improvviso.
Raul dipinge con una velocità primitiva poiché la sua pittura è un modo per materializzare un’emozione. Così i suoi volti appartengono a persone che incontra nei suoi viaggi, le straiture sono le strade cammina, i tratti marcati sono pensieri che prendono posto solo sospesi.

_ Arianna Bagnati _
“La Materia prende forma, la Mia Forma”.
Arianna Bagnati, novarese trasferita in costiera amalfitana, qui dopo anni di lavoro nel mondo della moda e degli eventi legati al mondo dell’arte, ha trovato la sua realizzazione nei colori della ceramica vietrese.
Una passione espressa nella sua arte, fatta di gesta manuali, che danno forma e creano oggetti d’arredo, con colori e cristalline che si fondono, donando alla terracotta la ricercatezza e la modernità di Pezzi Unici d’Autore.

SUPPORTS:
_ HOLY DRINK WATER
https://www.facebook.com/drinkholy/?fref=ts
_MARSIA STUDIO CERAMICHE
https://www.facebook.com/marsiaceramiche/?fref=ts
_ RAUL 33
https://www.facebook.com/Raul33Art/?fref=ts

Info at: Press.late@lablate.it
Mobile: 3493870024 Antonella

Indirizzo: Corso San Gottardo 22, Milan
LA.TE Out Design _ Press Day

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Lodola4VisionOttica

12 aprile 2016 presso VisionOttica Bergognone a Milan.

tracking.php?code=tj5xRynYrV2rKkeoXziwMu

In occasione della settimana del design milanese, il centro ottico di Via Bergognone si trasforma in galleria d’arte e ospita le sculture luminose del maestro di arte contemporanea Marco Lodola.

Dj set, aperitivo e presentazione degli occhiali nati dal progetto Art on Face del giovane ottico napoletano Francesco Pascotto realizzato in tandem con il Maestro Lodola.

Gli occhiali – vere opere d’arte vendute in scatole luminose e prodotte in serie limitata di 300 esemplari – saranno esposti nel centro VisionOttica e acquistabili per tutta la Settimana del Salone del Mobile.

Indirizzo: Via Bergognone 31, Milan
Lodola4VisionOttica

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Fuori Salone 2016 / Atelierino / 20.000 Leghe Sotto Il Mare

15 aprile 2016 presso Via Pontaccio 2 a Milan.

tracking.php?code=m8xwyANGa9Coopslz6Fs7o

Pesci fantastici e coralli preziosi fluttuano in un mare di creatività.

daniela de marchi è lieta di ospitare le sculture pesciformi “molto occhiute” realizzate dall’architetto-artista Stefano Prina.
L’occasione è propizia per presentare ufficialmente “Canto del Mare”, l’orecchino presente a Vicenza alla mostra tributo per l’artista messicana Frida Kalho, curata da Francesca Canapa.

Fuori Salone 2016 / Atelierino / 20.000 Leghe Sotto Il Mare

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Arriva Il Gran Teatro Montano

04 aprile 2016 presso Castello Sforzesco di Milano a Milan.

tracking.php?code=EeW1O298Pliq8PhVMB94Ws

Presentazione del restauro delle due sculture del Sacro Monte di Varallo: il Cristo di Gaudenzio Ferrari e il Manigoldo
Con Elena De Filippis, direttrice dell’Ente Sacri Monti
Eugenio e Luciano Gritti, restauratori delle opere

Sala conferenze della Raccolta delle Stampe “A. Bertarelli”
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Indirizzo: Piazza Castello, Milan
Arriva Il Gran Teatro Montano

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

BOCCIONI (1882-1916): Genio e Memoria

30 aprile 2016 presso Palazzo Reale a Milan.

tracking.php?code=iDz26JAvo6tQi5Y97CAhRe

A cento anni dalla morte di Umberto Boccioni (1882-1916) Milano celebra con una grande mostra l’artista del Futurismo.
La mostra racconta il percorso artistico di Boccioni, la sua fama internazionale e la sua attività milanese, attraverso circa 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti.

Visita guidata a cura della Dott.ssa Monia Aldieri

20 euro comprensivi di biglietto, prenotazione e visita guidata. Conservando il biglietto della mostra sarà possibile visitare la mostra 2050 a Palazzo Reale e il Museo del Novecento.

per informazioni e prenotazioni ENTRO E NON OTRE IL 9 APRILE
cell. 3495257698
mail monia@unaguidapermilano.it

la visita si effettuerà previo il raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Indirizzo: Piazza del Duomo, 12, Milan
BOCCIONI (1882-1916): Genio e Memoria

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Steve Turner at MiArt 2016

08 aprile 2016 presso MiArt, Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a Milan.

tracking.php?code=5iddmIKgBpcf5U3mUEdkfj

Miart 2016
Jonas Lund
Booth D05
April 8 – 10, 2016

Vernisage April 7
April 8 – April 9: 12 – 7pm
April 10: 11am – 7pm

For Miart 2016, Steve Turner will present a solo booth by Berlin-based Jonas Lund featuring works that relate to both technology and to the market for emerging artists. Lund will present live streaming videos, illuminated digital paintings, video-sculpture hybrids and text-based enamel signs.

The live streaming video “Hype Cycle” consists of three monitors displaying a continuous stream of online content that seek to identify the next trend in the contemporary art market. Based on parameters that Lund designed, one monitor focuses on artists’ concerns; the second, on those of a curator; while the third presents those of the gallerist.

For the illuminated digital paintings, Lund programmed an algorithm to optimize their visual content specifically for an art fair. Printed on florescent plexiglass and lit by LED frames, they represent several years of Lund’s research into the factors that make a work successful at an art fair.

The video-sculptures consist of obsolete LED monitors that have been encased in concrete pedestals. The monitors display continuous animations reminiscent of those in old-fashioned arcade games.

Finally, a group of powder-coated metal signs in various shades of blue bear the text “Early Blue Chip,” a favored expression used by those who hype emerging artists.

Jonas Lund (born 1984, Linköping, Sweden) creates paintings, sculpture, installations and new media works that utilize data from his studies of art world trends and behavior. He earned an MA at Piet Zwart Institute, Rotterdam (2013) and a BFA at Gerrit Rietveld Academy, Amsterdam (2009). He had solo exhibitions at Showroom MAMA, Rotterdam (2013) and Steve Turner (2014, 2015) and has had work included in numerous group exhibitions including at Eyebeam, New York; New Museum, New York, The Moving Museum, Istanbul; Xpo Gallery, Paris; Van Abbemuseum, Eindhoven and De Hallen, Haarlem. His work has been written about on Rhizome, Huffington Post, Furtherfield and Wired.

Indirizzo: Viale Scarampo, Gate 5, Milan
Steve Turner at MiArt 2016

Trova altri eventi a Milan su Evensi!