Evensi - The events search engine

18 dicembre | Stefano De Maco – Thanks Frank (Masada Jazz)

18 dicembre 2016 presso Masada a Milan.

tracking.php?code=wTzvH2V6SmFaaeCkPJAa13

MASADA JAZZ
Progetto a cura di Pietro Squecco – Jazz Club Milano

THANKS FRANK:
Stefano De Maco & The Swing Fellas

Stefano De Maco – Voce
Guido Ognibene – Tromba
Daniele Moretto – Tromba
Andrea Andreoli – Trombone
Alex Sabina – Sax Contralto
Tullio Ricci – Sax Tenore
Ubaldo Busco – Sax Baritono
Antonio Vivenzio – Piano
Marco Vaggi – Contrabbasso
Tony Arco – Batteria

Luca Missiti – Direzione Musicale

Quando basta il nome e una silhouette, non c’è molto altro da dire che non sia già stato detto. Non ha caso, The Voice, è stato ben più di un’icona. Forse l’Icona di uno stile, di un’epoca, di un secolo.

A ben vedere, che bisogno c’è di un altro omaggio a Frank Sinatra? Proprio per questo ci sentiamo liberi di farlo, con la massima semplicità, la gratitudine per un talento unico, la passione per un repertorio e colori sonori che hanno fatto storia.

A ben vedere, di Frank ne hanno parlato tutti, lo hanno suonato tutti. Proprio per questo lo facciamo con il rispetto di chi non ha niente da dimostrare, se non il piacere di farlo. Anche se è difficile suonare con una big band, seppure in formato ridotto.
Ma non ci arrendiamo.

Tutto sommato potremmo fare altro, e anche voi. Proprio per questo ci divertiamo a suonarlo, perché non ci obbliga nessuno, e chi viene ad ascoltarci, lo fa perché gli piace e basta. E per una volta ci piacerebbe che oltre ad essere buoni, non fossimo in pochi.

Magari c’è di meglio da fare, lo sappiamo… però noi saliamo lo stesso sul palco, a suonare, e vi aspettiamo.
One, two, three, four.
Si comincia…

LET THE JAZZ FLOW

➵ INGRESSO: tessera + sottoscrizione
Masada è un’associazione culturale, l’ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera.
Per info: www.masadamilano.it/site/comeassociarsi/

Indirizzo: Viale Carlo Espinasse, 41, Milan
18 dicembre | Stefano De Maco - Thanks Frank (Masada Jazz)

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

4 Dic. | Escape Hatch feat. Julian Arguelles (Masada Jazz)

04 dicembre 2016 presso Masada a Milan.

tracking.php?code=ONyJ9HMrh15yujQ5hpAoBI

MASADA JAZZ
Progetto a cura di Pietro Squecco – Jazz Club Milano

ESCAPE HATCH feat. Julian Arguelles
Ivo Neame – piano
Andrea di Biase – double bass
Dave Hamblett – drums
Julian Argüelles – sax

Escape Hatch è una nuova collaborazione tra l’acclamato pianista Ivo Neame, vincitore di un MOBO Award nel 2011, e una delle sezioni ritmiche più affiatate del panorama jazzistico londinese formata dal contrabbassista italiano Andrea Di Biase e dal batterista Dave Hamblett. Il gruppo è completato da una stella di calibro internazionale quale il sassofonista Julian Argüelles.

Il nome del gruppo, che in inglese significa “uscita di salvataggio”, si riferisce al potere della musica di trasportare musicisti e pubblico al di fuori di ciò che è consueto.

Il materiale musicale è un misto di composizioni originali di Neame e Di Biase, in cui il gruppo esplora una grande varietà di generi musicali con personalità e coerenza. Le loro influenze spaziano da compositori contemporanei come Ligeti e Messiaen fino alle ricerche sul ritmo di jazzisti della nuova generazione quali Vijay Iyer e Steve Lehman.

Escape Hatch sta per pubblicare il proprio album di debutto per la prestigiosa etichetta inglese “Whirlwind Records”.

IVO NEAME:
Ivo Neame è un pianista estremamente originale e un compositore innovativo. Come multistrumentista di eccezionale talento, Neame si sta confermando uno degli artisti di maggior rilievo sulla scena inglese. Ormai ben noto come sideman in gruppi quali Phronesis e Marius Neset Quintet, Neame ha prodotto molti album a proprio nome con formazioni che spaziano dal quartetto all’ottetto.

“Uno dei più raffinati multistrumentisti, compositori e arrangiatori della sua generazione”. Peter Quinn, The Arts Desk

“Il disco Yatra di Ivo Neame fa quasi diventare The Prisoner di Herbie Hancock – The Pensioner (il pensionato)” Iain Ballamy.

ANDREA DI BIASE:
Contrabbassista di formazione classica, Andrea si è poi diplomato con distinzione alla prestigiosa Guildhall School of Music a Londra.

Con il pianista Liam Noble, Andrea ha fatto parte dell’ultimo trio del leggendario trombettista Kenny Wheeler. Ha inoltre pubblicato il disco “Uncommon Nonsense” come leader con Oltremare Quartet per l’etichetta inglese Babel Records. Andrea è un sideman molto richiesto a Londra in gruppi quali la London Jazz Orchestra, Bruno Heinen Trio e Sextet, Elchin Shirinov Trio e di recente anche l’Enrico Pieranunzi Trio.

Andrea ha suonato dal vivo in molti festival internazionali tra cui North Sea Jazz Festival e London Jazz Festival e dal vivo a BBC Radio 3, Radio 4 e Radio Rai 3 in Italia.

DAVE HAMBLETT:
Da quando si è trasferito a Londra nel 2006 per studiare alla Royal Academy of Music Dave Hamlett si è rivelato uno dei batteristi più richiesti sulla scena del jazz moderno. Dave ha vinto la borsa di studio Yamaha per giovani talenti ed è stato finalista della Worshipful Company of Musicians Award.

Dave ha pubblicato il suo album di debutto come leader con il disco Light at Night che è stato riprodotto su Jazz FM e BBC Radio 3 in Inghilterra. Il mensile britannico Jazzwise gli ha dedicato vari articoli negli anni ribadendo ripetutamente che Dave è uno dei giovani musicisti inglesi da tenere d’occhio.

JULIAN ARGUELLES:
Fin dai suoi inizi con la leggendaria big band Loose Tubes, per poi passare alle sue collaborazioni internazionali fino ad arrivare ai suoi progetti solisti più iconici, il sassofonista e compositore Julian Argüelles si è sempre distinto per la sua voce unica e inconfondibile. La sua musica è stata descritta come supremamente lirica, melodica ma mai ovvia.
Il suo disco Circularity (2014 – Camjazz) è stato nominato per i Parliamentary Jazz Awards 2015.
Nei suoi 30 anni di carriera ha registrato e partecipato a tour internazionali con Hermeto Pascoal, Dave Holland, Django Bates, John Scoffield, Kenny Wheeler, John Abercrombie e Bill Frisell.

LET THE JAZZ FLOW

➵ INGRESSO: tessera + sottoscrizione
Masada è un’associazione culturale, l’ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera.
Per info: www.masadamilano.it/site/comeassociarsi/

Indirizzo: Viale Carlo Espinasse, 41, Milan
4 Dic. | Escape Hatch feat. Julian Arguelles (Masada Jazz)

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Grande jazz allo Spazio Teatro 89 di Milano con l’Alex Usai 4tet venerdì 25 novembre

25 novembre 2016 presso Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, Milano a Milan.

tracking.php?code=nwUWlyoAhMUgU2RwiwavUv

MILANO – Dopo il tributo a John Coltrane a cura del quartetto di Michele Bozza e quello a Irving Berlin da parte del quintetto di Alessandra Mirabella, il grande jazz sarà ancora protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano: venerdì 25 novembre, infatti, sarà di scena (ore 21.30; ingresso 10-13 euro) l’Alessandro Usai Quartet, impegnato in un omaggio al chitarrista Wes Montgomery e al pianista Winton Kelly. In scaletta i brani di “Smokin’ at Half Note”, il famosissimo disco live registrato nel 1965 dal leggendario Wes Montgomery insieme al favoloso trio del pianista Winton Kelly. La potenza sonora, lo swing e la melodicità del quartetto costituirono un punto di riferimento per tutti i chitarristi e i pianisti jazz: in “Smokin’ at Half Note” chitarra e pianoforte parlano lo stesso linguaggio e riescono a creare un sound ricco di swing, blues e interplay.
Alessandro Usai, talentuoso ed eclettico chitarrista, collabora con molti jazzisti italiani, fra cui il maestro Franco Cerri. Tra i riconoscimenti più importanti che si è aggiudicato segnaliamo i concorsi “Massimo Urbani” e “Chicco Bettinardi” e il Premio “Eddie Lang”. Per l’occasione, Usai sarà accompagnato da una ritmica d’eccezione: Simone Daclon al piano, Alex Orciari al contrabbasso e Vittorio Sicbaldi alla batteria.
Il concerto del 25 novembre è l’ultimo evento jazz dell’anno allo Spazio Teatro 89, in attesa che dal prossimo gennaio riparta “Jazz Set 89”, la consolidata rassegna che, nelle scorse edizioni, ha visto la partecipazione di alcuni dei musicisti italiani (e stranieri) più rappresentativi, tra cui ricordiamo Franco Cerri, Max Ionata, Emilio Soana e Franco Ambrosetti.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org

Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)

Venerdì 25 novembre 2016, ore 21.30
ALESSANDRO USAI QUARTET “SMOKIN’AT HALF NOTE” -
A TRIBUTE TO WES MONTOGOMERY AND WINTON KELLY
Alessandro Usai (chitarra); Simone Daclon (pianoforte); Alex Orciari (contrabbasso); Vittorio Sicbaldi (batteria)

 

Grande jazz allo Spazio Teatro 89 di Milano con l

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Voice in Jazz dress

05 marzo 2017 presso 432Hz studio a Milan.

tracking.php?code=bKNF3cjiaU4NFQsruwX4L6

Seminario di canto jazz tenuto dalla cantante e insegnante di canto Debora Quattrini e il pianista, compositore Marco Bianchi, un viaggio alla scoperta dell’ espressione vocale jazz dalle origini ai giorni nostri, interventi musicali e esercizi pratici…vi aspettiamo ! Per confermare la partecipazione o per la prevendita scrivere a info@naturalmentecanto.com

Indirizzo: Via Grosseto (fronte al n. 1), Milan
Voice in Jazz dress

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Jazz: Giovanni Agosti trio feat. Bebo Ferra il 22 novembre al Bonaventura di Milano

22 novembre 2016 presso Bonaventura Music Club, via Zumbini 6, Milano a Milan.

tracking.php?code=F4FNSYBjTSxtCXp8XC7ZvB

MILANO – Un altro ospite d’eccezione sul palco del Bonaventura Music Club per la rassegna Bonaventura Jazz”: martedì 22 novembre (ore 21, ingresso libero, prima consumazione 10 euro) Bebo Ferra sarà lo special guest del trio del pianista e compositore Giovanni Agosti, che nel jazz club di via Zumbini 6 presenterà l’album “Stretching”, fresco di stampa e pubblicato dall’etichetta indipendente Honolulu Records. Con Agosti si esibiranno Marco Rottoli (contrabbasso), Riccardo Chiaberta (batteria) e, per l’appunto, Bebo Ferra, considerato ormai da tempo uno dei più rappresentativi chitarristi italiani (nonché storico collaboratore di Paolo Fresu).
Giovanni Agosti, 26 anni appena compiuti, è uno dei giovani talenti emergenti della scena italiana: la sua musica è caratterizzata da un naturale feeling melodico unito a una solida concezione ritmica e formale. Il suo modo di suonare e di comporre sono influenzati sia dalla tradizione jazz e da pianisti come Bud Powell, Bill Evans, Herbie Hancock e Brad Mehldau sia da altri generi, come la musica classica contemporanea, quella elettronica e l’improvvisazione radicale.
Al Bonaventura Music Club, l’ingresso ai concerti è, come sempre, libero. Per assicurarsi un tavolo è però richiesta la prenotazione per la cena (tel. 02.36556618). La cucina del locale offre una serie di piatti tradizionali a rotazione, in base alla stagionalità dei prodotti, e un vasto ventaglio di sfiziosità in stile risto-pub, che possono essere abbinate alle tante birre artigianali in menù o ad una selezione di vini rossi e bianchi. Infine, è importante ricordare che il Bonaventura è una cooperativa sociale no profit finalizzata all’inserimento lavorativo di persone appartenenti a categorie svantaggiate. Il calendario aggiornato dei live è on line (www.bonaventura.mi.it) e su Facebook (www.Facebook.com/bonaventura.mi).

Bonaventura Music Club, via B. Zumbini 6; tel. 02-36556618
BONAVENTURA JAZZ – STAGIONE 2016/2017; inizio concerti ore 21; tutti i martedì e i giovedì; ingresso libero, prima consumazione 10 euro

NOVEMBRE
Giovedì 3/11 – The Windwalkers
Les Artmann (piano); Dominik Bornhorn (basso elettrico); Fabian Schöne (sax alto); Marc König (flicorno); Franz Eichberger (batteria); Mario Maradei (percussioni)

Martedì 8/11 – Jacopo Mazza 4tet; presenta “Gravel Path”
Jacopo Mazza (piano); Michele Caiati (chitarra); Marco Rottoli (contrabbasso); Matteo Rebulla (batteria)

Giovedì 10/11 – Paula Santoro 4tet; presenta “Mar do meu mundo”
Paula Santoro (voce); Michele Franzini (piano); Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso); Roberto Paglieri (batteria)

Martedì 15/11 – Cristiano Pomante “Double” 4tet
Cristiano Pomante (vibrafono); Marco Giongrandi (chitarra); Michele Tacchi (basso); Alessandro Rossi (batteria); Alessio Cavalazzi (violino); Luca Rapazzini (violino); Stefano Montaldo (viola); Bruna Di Virgilio (violoncello)

Giovedì 17/11 – Humberto Amesquita 4tet
Humberto Amesquita (trombone); Simone Daclon (piano); Marco Micheli (contrabbasso); Adam Pache (batteria)

Martedì 22/11 – Giovanni Agosti trio feat. Bebo Ferra
Giovanni Agosti (piano); Bebo Ferra (chitarra); Marco Rottoli (contrabbasso); Riccardo Chiaberta (batteria)

Giovedì 24/11 – Blue Time Society
Gabriella D’Amico (voce); Alessio Pamovio (piano); Max Pierini (contrabbasso); Daniele Frati (batteria)

Martedì 29/11 – Francesco Chiapperini “No Pair” 4tet
Francesco Chiapperini (clarinetto basso e soprano); Gianluca Elia (sax tenore); Dario Trapani (chitarra); Antonio Fusco (batteria)

DICEMBRE
Giovedì 1/12 – Bocconi Jazz Business Unit
Linda Paganelli (voce); Marco Mariani (tromba, flicorno, arrangiamenti); Franco Bagnoli (sax contralto e soprano); Nicola Pecchiari (sax tenore); Michelangelo Decorato (piano); Luca Zollo (contrabbasso); Nicola Stranieri (batteria)

Martedì 6/12 – Gabriele Boggio Ferraris 4tet – Presentazione del cd “Thirtytree”
Gabriele Boggio Ferraris (vibrafono); Carlo Gravina (sax); Giacomo Papetti (contrabbasso); Alessandro Rossi (batteria)

Giovedì 8/12 – Michela Danese “Swing” 4tet
Michela Danese (voce); Stefano Pennini (piano); Claudio Ottaviano (contrabbasso); Marco Parano (batteria)

Martedì 13/12 – Daniele Gorgone trio – Presentazione del cd “Lucky Man”
Daniele Gorgone (piano); Aldo Zunino (contrabbasso); Giovanni Paolo Liguori (batteria)

Giovedì 15/12 – Franca Barone 6tet – Presentazione del cd “Miss Apleton”
Franca Barone (voce); Fabio Visocchi (piano); Cesare Pizzetti (contrabbasso); Marco Brioschi (tromba); Domenico Mamone (sax); Matteo Mammoliti (batteria)

Martedì 20/12 – Paolo Tomelleri “Be Bop” 4tet
Paolo Tomelleri (clarino); Fabrizio Bernasconi (piano); Marco Mistrangelo (contrabbasso); Tony Arco (batteria)

Giovedì 22/12 – Harlem Swing Society
Davide Rossi (piano); Marco Roverato (contrabbasso); Giacomo Marson (tromba); Andrea Sirna (sax tenore); Andrea Bottelli (chitarra); Vittorio Sicbaldi (batteria)

GENNAIO 2017
Martedì 10/1 – Simona Severini trio
Simona Severini (voce); Matteo Bortone (contrabbasso); Francesco Diodati (chitarra)

Giovedì 12/1 – Luigi Blasioli 4tet – Presentazione del cd “Sensory Emotions”
Luigi Blasioli (contrabbasso); Cristian Carrarese (piano); Alex Di Rocco (sax); Giacomo Parone (batteria)

Martedì 17/1 – Michele Di Toro trio
Michele Di Toro (piano); Yuri Goloubev (contrabbasso); Marco Zanoli (batteria)

Giovedì 19/1 – Riccardo Chiaberta “Nirguna” 6tet – Presentazione del cd “Lux”
Lorenzo Blardone (piano, fender); Marco Rottoli (contrabbasso); Dario Trapani (chitarra elettrica); Achille Succi (sax alto e clarinetto basso); Niccolò Ricci (sax tenore); Riccardo Chiaberta (batteria)

Martedì 24/1 – Glimpses of Lives Project
Giulia Tadiello (voce); Yazan Greselin (piano); Raffaele Romano (contrabbasso); Matteo Frigerio (batteria)
Giovedì 26/1 – Interno 1_Jazz Council
Sebastiano Simonini (piano); Filippo Batoli (chitarra); Gabriele Terzano (contrabbasso); Luca Incerti Vezzani (percussioni)

Martedì 31/1 – Marco Detto Recital
Marco Detto (piano)

FEBBRAIO 2017
Giovedì 2/2 – Antonello Monni 5tet – Presentazione del cd “Porpora”
Antonello Monni (sax); Marco Confalonieri (piano); Giampiero Spina (chitarra); Daniele Petrosillo (contrabbasso); Tony Arco (batteria)

Martedì 7/2 – Annalisa Parisi 4tet
Annalisa Parisi (voce); Niccolò Cattaneo (piano); Alex Orciari (contrabbasso); Roberto Paglieri (batteria)

Giovedì 9/2 – Maciek Pysz “Ftb” trio
Maciek Pysz (chitarra); Alex Stuart (chitarra); Antoine Banville (batteria)

Martedì 14/2 – Eva Simontacchi trio
Eva Simontacchi (voce); Gendrickson Mena (piano e tromba); Roberto Mattei (contrabbasso)

Giovedì 16/2 – Stefano Sernagiotto trio
Stefano Sernagiotto (sax); Roberto Piccolo (contrabbasso); Alessio Pacifico (batteria)

Martedì 21/2 – Dario Yassa trio
Dario Yassa (piano); Cristiano Da Ros (contrabbasso); Riccardo Tosi (batteria)

Giovedì 23/2 – Mauro Brunini 4tet – Presentazione del cd “In My Mind”
Mauro Brunini (tromba); Michele Franzini (piano); Roberto Mattei (contrabbasso); Nicola Stranieri (batteria)

Martedì 28/2 – Laura Fedele trio
Laura Fedele (piano e voce); Stefano Dall’Ora (contrabbasso); Giò Rossi (batteria)

 

Jazz: Giovanni Agosti trio feat. Bebo Ferra il 22 novembre al Bonaventura di Milano

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Grande jazz con il quintetto di Alessandra Mirabella venerdì 11 novembre allo Spazio Teatro 89 di Milano

11 novembre 2016 presso Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89 a Milan.

tracking.php?code=rcTIkWRxeEzTMCqo41UGju

MILANO – Dopo il tributo a John Coltrane da parte del quartetto di Michele Bozza, continuano i concerti di jazz allo Spazio Teatro 89 di Milano, in attesa che dal prossimo gennaio riparta “Jazz Set 89”, la consolidata rassegna che, nelle scorse edizioni, ha visto la partecipazione di alcuni dei musicisti italiani (e stranieri) più rappresentativi, tra cui Franco Cerri, Max Ionata, Emilio Soana e Franco Ambrosetti.
Il secondo appuntamento è in programma venerdì 11 novembre (ore 21.30; ingresso 10-13 euro) con il quintetto della vocalist Alessandra Mirabella, che presenterà “Remember”, il suo debutto discografico da leader, uscito proprio in questi giorni e pubblicato dall’etichetta Jazzy Records. La cantante palermitana, nota per il suo particolarissimo timbro vocale, interpreterà un tributo alla musica di Irving Berlin, uno dei più celebri autori di jazz. Il progetto si avvale di un regista d’eccezione, il compositore e pianista Giovanni Mazzarino, che in veste di arrangiatore ha disegnato per Alessandra splendidi arrangiamenti, pensati per valorizzarne le qualità vocali e per eseguire i quali sono stati chiamati a raccolta alcuni fra i più importanti jazzisti italiani: oltre allo stesso Giovanni Mazzarino, infatti, spicca la presenza di Rosario Bonaccorso al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria e Max Ionata al sax.
Infine, per l’ultima data del 2016, allo Spazio Teatro 89 di Milano venerdì 25 novembre sarà di scena l’Alessandro Usai Quartet, impegnato in un omaggio al chitarrista Wes Montgomery e al pianista Winton Kelly.
“Smokin’ at Half Note” è un famosissimo disco live registrato nel 1965 dal leggendario Wes Montgomery insieme al favoloso trio del pianista Winton Kelly. La potenza sonora, lo swing e la melodicità del quartetto costituirono un punto di riferimento per tutti i chitarristi e i pianisti jazz. Chitarra e pianoforte parlano lo stesso linguaggio e riescono a creare un sound ricco di swing, blues e interplay. Alessandro Usai, talentuoso ed eclettico chitarrista, collabora con molti jazzisti italiani, fra cui il maestro Franco Cerri. Tra i riconoscimenti più importanti che si è aggiudicato segnaliamo i concorsi “Massimo Urbani” e “Chicco Bettinardi” e il Premio “Eddie Lang”. Per l’occasione, Usai sarà accompagnato da una ritmica d’eccezione: Simone Daclon al piano, Alex Orciari al contrabbasso e Vittorio Sicbaldi alla batteria.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
App Google – App Ios

Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)

Venerdì 11 novembre 2016, ore 21.30
ALESSANDRA MIRABELLA QUINTET “REMEMBER” – 
A TRIBUTE TO IRVING BERLIN
Alessandra Mirabella (voce); Giovanni Mazzarino (pianoforte, arrangiamenti); Max Ionata (sax); Rosario Bonaccorso (contrabbasso); Nicola Angelucci (batteria)

Venerdì 25 novembre 2016, ore 21.30
ALESSANDRO USAI QUARTET “SMOKIN’AT HALF NOTE” -
A TRIBUTE TO WES MONTOGOMERY AND WINTON KELLY
Alessandro Usai (chitarra); Simone Daclon (pianoforte); Alex Orciari (contrabbasso); Vittorio Sicbaldi (batteria)

Grande jazz con il quintetto di Alessandra Mirabella venerdì 11 novembre allo Spazio Teatro 89 di Milano

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Jazz: il trio Gorgone-Ottaviano-Liguori alla Cantina Scoffone di Milano martedì 8 novembre

08 novembre 2016 presso Cantina Scoffone, via Pietro Custodi 4 a Milan.

tracking.php?code=AE181vYvL6DsTd569nbkUN

MILANO – Dopo i sei concerti di “Jazz in Rosa”, parentesi dedicata alle voci femminili, torna in novembre “Jazz in Cantina”, la rassegna di musica dal vivo organizzata dalla Cantina Scoffone di Milano, il ristorante di impronta toscana di via Pietro Custodi 4 (zona Ticinese), appena ristrutturato.
Si comincia martedì 8 novembre (ore 21.30; ingresso libero) con il trio composto da Daniele Gorgone (piano), Claudio Ottaviano (contrabbasso) e Giovanni Paolo Liguori (batteria): oltre ad alcuni standard del songbook americano, i tre musicisti proporranno alcune composizioni originali scritte dallo stesso Gorgone e dal sassofonista Mirko Fait, il direttore artistico della Cantina Scoffone. Il concerto del trio GorgoneOttavianoLiguori fa parte della programmazione di JAZZMI, il nuovo festival jazz di Milano.
Giovedì 10 novembre un altro trio salirà sul palco della Cantina Scoffone: è quello capitanato dal pianista Antonio Vivenzio, stella emergente della scena nazionale (con collaborazioni che spaziano da Randy Brecker a Dick Oatts, da Fabrizio Bosso a Enrico Rava, da Gianluigi Trovesi a Tullio De Piscopo). Antonio Vivenzio, che nel 2013 si è aggiudicato il primo premio al concorso “Chicco Bettinardi” per nuovi talenti del jazz italiano, si esibirà con il contrabbassista Claudio Ottaviano e il batterista Filippo Sala e presenterà “Canyon”, il suo primo disco da leader, con composizioni originali. Anche questo concerto rientra nella programmazione del festival JAZZMI.
I brani di “Canyon” sono caratterizzati da sonorità calde e brillanti, che spaziano da atmosfere delicate e sottili ad altre ricche di groove. Il filo conduttore è la cura per gli spazi sonori e i colori, lo stile è essenziale ed espressivo, tecnicamente solido e lontano da facili manierismi.
Le altre date del mese di novembre di “Jazz in Cantina” alla Cantina Scoffone di Milano prevedono un omaggio al jazz manouche del grandissimo chitarrista gitano Django Reinhardt da parte del Tartamella Django’s Clan (martedì 15 novembre) e il live dei Fratelli Capone (il 22 novembre) con il divertente progetto dedicato all’Elettro napoletan jazz (in cui i brani rivisitati della canzone napoletana, da Carosone a Totò, traggono spunto dagli standard jazz e con loro si fondono). Si chiude con il concerto del Moot Trio (il 29 novembre), formazione composta dal contrabbassista Giorgio Ceruti, dal pianista Yazan Greselin e dal batterista portoghese Joao Lencastre: un travolgente mix di jazz in stile contemporary e world music, un’immersione completa nei suoni che circondano il jazz, contaminandolo, senza dimenticare connotazioni di tipo meditativo, cioè musica ipnotica, ciclica, caratterizzata dalla ricerca continua di timbri ed effetti sonori mediante la ripetizione di frasi che tendono ad una certa ossessività circolare.
 
Il locale
La Cantina Scoffone è l’erede di Scoffone, la storica bottega del vino degli anni ’20 in zona Navigli: sinonimo di vino di qualità, ospitalità e cucina curata, prosegue sulla scia della tradizione. Con lo stesso spirito di allora, questo ristorante con mescita di vino sfuso offre qualità a costi contenuti (si cena in media con 25-30 euro). Il vino, rigorosamente italiano, si degusta al bicchiere o si acquista in bottiglia, spillato al momento dalle damigiane.
 I piatti sono quelli della cucina regionale toscana, dalle tagliatelle fresche fatte in casa agli aromi del Chianti alla fiorentina di Chianina.
Prima di ogni concerto è possibile cenare: per le prenotazioni, telefonare allo 02.36532445.
 
JAZZ IN CANTINA NOVEMBRE 2016
Cantina Scoffone, via P. Custodi 4, Milano – ore 21.30, ingresso libero;
Tel. 02.36532445; www.cantinascoffone.it; info@cantinascoffone.com
 
Martedì 8 novembre
Gorgone/Liguori/Ottaviano – In Jazz We Trust
(Standard e composizioni originali di Daniele Gorgone e Mirko Fait; concerto inserito nella programmazione del festival JazzMi)
Daniele Gorgone, piano; Claudio Ottaviano, contrabbasso; Giovanni Paolo Liguori, batteria
 
Giovedì 10 novembre
Antonio Vivenzio Trio – Presentazione del cd “Canyon”
Antonio Vivenzio, pianoforte; Claudio Ottaviano, contrabbasso;
Filippo Sala, batteria
 
Martedì 15 novembre
Tartamella Django’s Clan
Carmelo Tartamella, chitarra solista; Michele Frigoli, chitarra ritmica e voce;
Enzo Frassi, contrabbasso
 
Martedì 22 novembre
Fratelli Capone
Danilo Ignazio Vignali, chitarra e voce; Alessandro Cassani, contrabbasso; 
Paolo Milanesi, tromba e flicorno
 
Martedì 29 novembre
Moot Trio special featuring Joao Lencastre
Giorgio Ceruti, contrabbasso; Yazan Greselin, piano; Joao Lencastre, batteria
 
 

Jazz: il trio Gorgone-Ottaviano-Liguori alla Cantina Scoffone di Milano martedì 8 novembre

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Dal 21 ottobre scatta la stagione in jazz dello Spazio Teatro 89 di Milano con il Michele Bozza 4tet

21 ottobre 2016 presso Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89 a Milan.

tracking.php?code=ZmuLHgHY4dkjDkE97eiHHL

MILANO – Tre concerti-tributo a quattro giganti della musica (John Coltrane, Irving Berling, Wes Montgomery e Winton Kelly): il jazz torna protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano con tre date (21 ottobre; 11 novembre; 25 novembre). I tre live costituiscono una sorta di anteprima della consolidata rassegna Jazz Set 89, di nuovo al via dal prossimo gennaio, che nelle scorse edizioni ha visto la partecipazione di alcuni dei musicisti italiani più rappresentativi, tra cui Franco Cerri, Max Ionata, Emilio Soana e Franco Ambrosetti.
Il primo appuntamento della nuova stagione in jazz allo Spazio Teatro 89, venerdì 21 ottobre (ore 21.30; ingresso 10-13 euro), è con il quartetto del sassofonista Michele Bozza, uno dei più importanti esponenti della scena milanese fin dagli anni Settanta (è stato ospite fisso al mitico Capolinea e tra le sue collaborazioni più significative segnaliamo quelle con Billy Cobham, Steve Grossman, Massimo Urbani, Franco D’Andrea, Antonio Faraò, Franco Ambrosetti, Ares Tavolazzi, Flavio Boltro, Rosario Bonaccorso e Fabrizio Bosso, solo per citarne alcune). Con Michele Bozza – che nel corso della sua carriera ha colto l’eredità dei grandi maestri del sassofono americano, mantenendo viva la tradizione del linguaggio Hard Bop – sul palco dello Spazio Teatro 89 si esibiranno tre formidabili musicisti: Simone Daclon (pianoforte), Marco Vaggi (contrabbasso) e Ferdinando Faraò (batteria). Il quartetto si cimenterà in un omaggio a John Coltrane, forse il più famoso sassofonista nella storia del jazz.
Il secondo concerto della stagione è fissato per venerdì 11 novembre, quando la vocalist Alessandra Mirabella presenterà in quintetto “Remember”, il suo debutto discografico da leader. La cantante palermitana, nota per il suo particolarissimo timbro vocale, interpreterà un tributo alla musica di Irving Berlin, uno dei più celebri autori di jazz. Il progetto si avvale di un regista d’eccezione, il compositore e pianista Giovanni Mazzarino, che in veste di arrangiatore ha disegnato per Alessandra splendidi arrangiamenti, pensati per valorizzarne le qualità vocali e per eseguire i quali sono stati chiamati a raccolta alcuni fra i più importanti jazzisti italiani: oltre allo stesso Giovanni Mazzarino, infatti, spicca la presenza di Rosario Bonaccorso al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria e Max Ionata, uno dei maggiori sassofonisti italiani.
Infine, per l’ultima data del 2016, venerdì 25 novembre sarà la volta dell’Alessandro Usai Quartet, che sarà impegnato in un omaggio al chitarrista Wes Montgomery e al pianista Winton Kelly.
“Smokin’ at Half Note” è un famosissimo disco live registrato nel 1965 dal leggendario Wes Montgomery insieme al favoloso trio del pianista Winton Kelly. La potenza sonora, lo swing e la melodicità del quartetto costituirono un punto di riferimento per tutti i chitarristi e i pianisti jazz. Chitarra e pianoforte parlano lo stesso linguaggio e riescono a creare un sound ricco di swing, blues e interplay.
Alessandro Usai, talentuoso ed eclettico chitarrista, collabora con molti jazzisti italiani, fra cui il maestro Franco Cerri. Tra i riconoscimenti più importanti che si è aggiudicato segnaliamo i concorsi “Massimo Urbani” e “Chicco Bettinardi” e il Premio “Eddie Lang”. Per l’occasione, Usai sarà accompagnato da una ritmica d’eccezione: Simone Daclon al piano, Alex Orciari al contrabbasso e Vittorio Sicbaldi alla batteria.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org



Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)

Venerdì 21 ottobre 2016, ore 21.30
MICHELE BOZZA QUARTET  – A TRIBUTE TO JOHN COLTRANE
Michele Bozza (sax); Simone Daclon (pianoforte); Marco Vaggi (contrabbasso); Ferdinando Faraò (batteria)


Venerdì 11 novembre 2016, ore 21.30
ALESSANDRA MIRABELLA QUINTET “REMEMBER” – 
A TRIBUTE TO IRVING BERLING
Alessandra Mirabella (voce); Giovanni Mazzarino (pianoforte, arrangiamenti); Max Ionata (sax); Rosario Bonaccorso (contrabbasso); Nicola Angelucci (batteria)

Venerdì 25 novembre 2016, ore 21.30
ALESSANDRO USAI QUARTET “SMOKIN’AT HALF NOTE” – 
A TRIBUTE TO WES MONTOGOMERY AND WINTON KELLY
Alessandro Usai (chitarra); Simone Daclon (pianoforte); Alex Orciari (contrabbasso); Vittorio Sicbaldi (batteria)

 

Dal 21 ottobre scatta la stagione in jazz dello Spazio Teatro 89 di Milano con il Michele Bozza 4tet

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Jazz d’autore con il Raf Ferrari 4tet al Bonaventura Music Club martedì 25 ottobre

25 ottobre 2016 presso Bonaventura Music Club, via Zumbini 6 a Milan.

tracking.php?code=euWA2zd1CDeIRgqsVYSJIJ

MILANO – Si susseguono, settimana dopo settimana, i grandi nomi del jazz sul palco del Bonaventura Music Club di via Zumbini 6 (quartiere Barona), a Milano: dopo i live con musicisti del calibro di Antonio Zambrini, Jesper Bodilsen, Enzo Zirilli, Michele Bozza, Giovanni Falzone, Fabio Giachino e Gianni Cazzola, martedì 25 ottobre (ore 21, ingresso libero, prima consumazione 10 euro) per la rassegna “Bonaventura Jazz” si esibirà il Raf Ferrari 4tet, formazione guidata dal pianista Raf Ferrrari e completata da Vito Stano (violoncello), Andrea Colella (contrabbasso) e Claudio Sbrolli (batteria).
Raf Ferrari, pianista eclettico e raffinato che ragiona come un compositore classico, trasporta con eleganza il pubblico attraverso soluzioni musicali di grande impatto emotivo nel suo universo lirico e ispirato, fatto di contrasti e dualismi, frutto di un’originale fusione di melodia, ritmo e improvvisazione.
Raf Ferrari e il suo quartetto si sono imposti sulla scena romana negli ultimi anni con la pubblicazione di due album (“Pauper”, uscito nel 2009, e “Venere e Marte” nel 2012, fra i primi dieci dischi più votati in occasione del Jazzit Awards 2013) e una serie di concerti e collaborazioni con musicisti di rilievo internazionale, tra cui Gabriele Mirabassi, Maurizio Giammarco e Jenny Bae. Al Bonaventura Music Club presenteranno il loro ultimo lavoro, intitolato “Quattro”, molto apprezzato dalla critica specializzata. Si tratta di un concept album racchiuso in due lunghe suite: “Le Stagioni”, con una successione di spazi temporali reali ed immaginifici, e “Quattro”, una serie di ritratti musicali che il pianista fa di se stesso e dei suoi compagni di viaggio. Un omaggio ai dieci anni di attività insieme e una intima riflessione sul tempo, attraverso un linguaggio che va dal jazz alla musica contemporanea, fino alla classica, con echi di pop-rock strumentale, funk e free. Libera improvvisazione, strutture ritmiche incalzanti, ma anche forma-canzone, temi cantabili, elementi popolari e spazi decisamente swing che si fondono con momenti di dolcezza.

Come nelle passate stagioni, anche nei prossimi mesi sul palco del Bonaventura saliranno musicisti di primo piano della scena nazionale. Un nome su tutti: Bebo Ferra (il 22 novembre). Non solo: verrà dato spazio anche ai talenti emergenti del jazz italiano e ad alcune formazioni straniere, provenienti dal Regno Unito (Charlie Stacey trio giovedì 27 ottobre) e dalla Germania (The Windwalkers giovedì 3 novembre). Come ormai sanno bene gli appassionati, il locale di via Zumbini è uno degli indirizzi di maggior richiamo, a Milano, per i jazzisti. Qui si sono esibiti, tra gli altri, Enrico Pieranunzi, Antonio Faraò, Claudio Fasoli, Daniele Cavallanti, Felice Clemente, Andrea Pozza, Gigi Cifarelli e molti altri.

L’ingresso ai concerti è, come sempre, libero. Per assicurarsi un tavolo è però richiesta la prenotazione per la cena (tel. 02.36556618). La cucina del Bonaventura offre una serie di piatti tradizionali a rotazione, in base alla stagionalità dei prodotti, e un vasto ventaglio di sfiziosità in stile risto-pub, che possono essere abbinate alle tante birre artigianali in menù o ad una selezione di vini rossi e bianchi. Infine, è importante ricordare che il Bonaventura è una cooperativa sociale no profit finalizzata all’inserimento lavorativo di persone appartenenti a categorie svantaggiate. Il calendario aggiornato dei live è on line (www.bonaventura.mi.it) e su Facebook (www.Facebook.com/bonaventura.mi).

Bonaventura Music Club, via B. Zumbini 6; tel. 02-36556618
BONAVENTURA JAZZ – STAGIONE 2016/2017 (settembre-novembre); inizio concerti ore 21; tutti i martedì e i giovedì; ingresso libero, prima consumazione 10 euro

OTTOBRE
Giovedì 13/10 – Alessandro Rossi 4tet; presenta “Emancipation”
Alessandro Rossi (batteria ed electronics); Massimiliano Milesi (sax tenore); Andrea Lombardini (basso); Massimo Imperatore (chitarra)

Martedì 18/10 – Marco Bianchi “Lemon” 4tet; presenta “Pixel”
Marco Bianchi (vibrafono); Maurizio Aliffi (chitarra); Roberto Piccolo (contrabbasso); Filippo Valnegri (batteria)

Giovedì 20/10 – Nicoletta Taricani duo
Nicoletta Taricani (voce); Francesco De Luisa (piano)

Martedì 25/10 – Raf Ferrari 4tet
Raf Ferrari (piano); Vito Stano (violoncello); Andrea Colella (contrabbasso); Claudio Sbrolli (batteria)

Giovedì 27/10 – Charlie Stacey trio
Charlie Stacey (piano); David Paulis (contrabbasso); Enrico Truzzi (batteria)

NOVEMBRE
Martedì 1/11 – Simona Parrinello 4tet; presenta “Con Alma”
Simona Parrinello (voce); Gianluca Di Ienno (piano); Marco Micheli (contrabbasso); Alessandro Rossi (batteria)

Giovedì 3/11 – The Windwalkers
Les Artmann (piano); Dominik Bornhorn (basso elettrico); Fabian Schöne (sax alto); Marc König (flicorno); Franz Eichberger (batteria); Mario Maradei (percussioni)

Martedì 8/11 – Jacopo Mazza 4tet; presenta “Gravel Path”
Jacopo Mazza (piano); Michele Caiati (chitarra); Marco Rottoli (contrabbasso); Matteo Rebulla (batteria)

Giovedì 10/11 – Paula Santoro 4tet; presenta “Mar do meu mundo”
Paula Santoro (voce); Michele Franzini (piano); Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso); Roberto Paglieri (batteria)

Martedì 15/11 – Cristiano Pomante “Double” 4tet
Cristiano Pomante (vibrafono); Marco Giongrandi (chitarra); Michele Tacchi (basso); Alessandro Rossi (batteria); Alessio Cavalazzi (violino); Luca Rapazzini (violino); Stefano Montaldo (viola); Bruna Di Virgilio (violoncello)

Giovedì 17/11 – Humberto Amesquita 4tet
Humberto Amesquita (trombone); Simone Daclon (piano); Marco Micheli (contrabbasso); Adam Pache (batteria)

Martedì 22/11 – Giovanni Agosti trio feat. Bebo Ferra
Giovanni Agosti (piano); Bebo Ferra (chitarra); Marco Rottoli (contrabbasso); Riccardo Chiaberta (batteria)

Giovedì 24/11 – Blue Time Society
Gabriella D’Amico (voce); Alessio Pamovio (piano); Max Pierini (contrabbasso); Daniele Frati (batteria)

Martedì 29/11 – Francesco Chiapperini “No Pair” 4tet
Francesco Chiapperini (clarinetto basso e soprano); Gianluca Elia (sax tenore); Dario Trapani (chitarra); Antonio Fusco (batteria)

 

Jazz d

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

A tutto swing con Vik and the Doctors of Jive e Vince Tempera al Bonaventura di Milano

05 novembre 2016 presso Bonaventura Music Club, via Bonaventura Zumbini 6 a Milan.

tracking.php?code=wAh4LDP7dbuNvcWQLMezwa

MILANO – Sarà un evento imperdibile quello in programma sabato 5 novembre (ore 22, ingresso libero) al Bonaventura Music Club di Milano: sul palco del locale di via Zumbini 6, infatti, si esibiranno Vik and the Doctors of Jive. “Vik Dinamite”, all’anagrafe Vittorio Marzioli, doppiopetto bianco e nero, cappello a falde larghe, un po’ gangster americano, un po’ Fred Buscaglione, rivisiterà con la sua band i più grandi classici dello swing americano e italiano, da Frank Sinatra a Renato Carosone, fino a Dean Martin, in un concerto-spettacolo frizzante e coinvolgente che mescola composizioni di ispirazione jazzistica a brani tradizionali, a cui i Dottori del Jive imprimono il loro personalissimo e inconfondibile ritmo shuffle.
Sul palco, “Vik Dinamite”, con la sua voce roca, elevata a originale cifra stilistica, è cantante ma anche mattatore in una serie di sketch gustosissimi, che creano uno spettacolo nello spettacolo. Ospite d’onore della serata sarà il maestro Vince Tempera, per trent’anni direttore al Festival di Sanremo e ora guru e ispiratore dei Doctors.
Non per nulla, Vince Tempera ha collaborato alla realizzazione di “Guarda che Luna”, il nuovo album di Vik and the Doctors of Jive, curandone gli arrangiamenti.
Lo show, sempre fedele a se stesso ma unico in ogni occasione, alterna momenti “One man show” ad altri di grande coinvolgimento, dove tutti gli artisti sul palco danno vita a situazioni di collaudata complicità.
Un altro appuntamento da segnare in agenda è quello in programma a fine mese: sabato 26 novembre, infatti, al Bonaventura si esibiranno la cantante e pianista Laura Fedele & The Nite Life (con Lillo Rogati al basso e al contrabbasso, Heggy Vezzano alla chitarra e Pablo Leoni alla batteria) per un concerto di altissimo livello che mescolerà il blues con lo swing.

 

BONAVENTURA MUSIC CLUB, via B. Zumbini 6; Milano; tel 02-36556618
www.bonaventura.mi.it; www.Facebook.com/bonaventura.mi

I CONCERTI DI NOVEMBRE (ore 22; ingresso libero)

Sabato 5 novembre
Vik and the Doctors of Jive

Sabato 12 novembre
An Achieved Sound

Sabato 19 novembre
The Soul Mutation

Sabato 26 novembre
Laura Fedele & The Nite Life

 

A tutto swing con Vik and the Doctors of Jive e Vince Tempera al Bonaventura di Milano

Trova altri eventi a Milan su Evensi!